CANONE RAI: Basta Pagare

Nessun Pagamento del Canone RAI in caso di Errori nelle Vostre Bollette Elettriche

L’Agenzia delle Entrate ha dichiarato sulla sua pagina ufficiale che in caso di un addebito nella vostra bolletta elettrica errato sarà possibile richiedere un rimborso del Canone Rai.

Questo però avverrà in due casi:

  1. Se la bolletta elettrica della seconda casa presenta anch’essa l’addebito per il Canone Rai, che non dovrebbe comparire.
  2. Se non si possiede un televisore, con questo modulo di esenzione dal Canone Rai, sarà possibile la richiesta del rimborso.

COME FUNZIONA?

Una volta scaricato il modulo per richiedere l’esenzione dal Canone Rai nel 2017, il contribuente dovrà presentarlo entro il 1° dell’anno dichiarando le dovute esenzioni dal Canone Rai sulle vostre bollette elettriche.

Se invece l’attestazione verrà presentata dal 1 febbraio al mese di giugno, si pagherà il canone per il semestre di gennaio-giugno e si sarà esenti da luglio a dicembre.

DOVE RICHIEDERE IL RIMBORSO?

Tutto il necessario per richiedere il rimborso si trova QUI.

Canone RAI: versati 97 milioni

canone-rai-versati 97 milioni

I primi dati parziali sulla riscossione del Canone

Dopo la novità del Canone RAI addebitato nella bolletta elettrica, le imprese che lo hanno riscosso hanno inviato i primi dati all’Agenzia delle Entrate.

Il risultato attuale è pari ad un incasso di 97 milioni di euro, ma come anticipato si tratta di risultati parziali dovuti dai tempi di riscossione e di versamento della tassa televisiva.

Occorrerà aspettare ancora una settimana, ovvero la data del 30 settembre, per avere dati ufficiali sul totale riscosso dalle compagnie elettriche, che determinerà in via ufficiale la percentuale di riscossione reale.

Al momento pare che ci sia un’alta percentuale di persone che non ha pagato il canone RAI, circa la metà, versando alla loro compagnia elettrica solo il costo e le tasse relative alla luce e tralasciando quelle relative al canone RAI. L’Agenzia delle Entrate rassicura che tali individui non rimarranno impuniti.

Leggi: Rimborso Canone RAI per avere tutte le informazioni su come avere un rimborso, oppure

Leggi: Come non pagare il Canone RAI per azzerare per sempre il Canone.

 

Scelgozero, la parola chiave per non pagare il Canone Rai

canone rai, canone rai scelgozero

Scelgozero ha due poteri: Azzerare la propria bolletta e azzerare anche il canone Rai

La Legge di Stabilità 2016 ha modificato la modalità di notifica per pagare il canone rai.

Se prima infatti arrivava il bollettino postale nella buca delle lettere, oggi il canone Rai sarà aggiunto come nuova voce nella bolletta elettrica, riducendo il rischio di mancata riscossione per questa tassa tanto odiata.

C’è di buono che la cifra da pagare si arrotonda da € 113,50 a € 100,00 addebitati per il 60% nella bolletta di aprile, e i restanti 40€ divisi in quattro parti uguali nelle ultime quattro bollette dell’anno.

Sarà da pagare solo per la prima casa per fortuna, ma è comunque una spesa scomoda per molti. Soprattutto viste le nuove frontiere dell’intrattenimento che comprendono streaming online o televisivo, bacheche di film, servizi on-demand e tv satellitare.

Scelgozero corre in aiuto di tutti gli italiani

Come non pagare il canone rai?
Per chi non volesse assolutamente pagarlo, occorre cambiare fornitore, perché solo uno in Italia permette di risparmiare sulla bolletta tanto da non pagare il canone rai.

Passando a uBroker ed entrando quindi nel programma di fidelizzazione Scelgozero, si avrà la possibilità di ottenere sconti grazie alle proprie attività promozionali. Il gestore infatti non investe in marketing, ma al contrario remunera i propri utenti-testimonial per il passaparola.

Con questa strategia chiunque può, usufruendo della sua rete di conoscenze, ottenere ogni mese dei punti sconto mensili. Questo fino a a coprire l’intera cifra della bolletta, tassa televisiva inclusa.
Quindi una volta ottenuto uno sconto di soli 8€ al mese sarà come non pagare il canone rai.