Close

22 marzo 2016

Enel: IVA anche sulle accise

Enel e la doppia tassazione IVA accise

Enel, da diversi anni,  tassa i propri clienti più del necessario

E’ nato tutto da un cittadino veneziano, che è riuscito a vincere una causa contro Enel, proprio per la sua tendenza – più un’abitudine – a imporre l’IVA anche sulle accise.

Una pratica che è stata giudicata illegittima da un Giudice di Pace di Venezia, generando una sentenza storica che ha dato il via alla controversia.

Da qui si è sviluppata una class action del sito Change.org – ente che raccoglie firme virtuali per petizioni reali – contro appunto Enel, che è ancora in atto.

Per chi fosse interessato a controllare la propria bolletta per verificare, il cosiddetto errore è stato quello di imporre una doppia tassa.

Questo si è tradotto nel calcolare l’IVA sul totale di spesa comprendente la tassa delle accise (anche bollette della luce) e le addizionali regionali (solo bolletta del gas). L’importo in eccesso non è ingente, ma sicuramente ha molti riscontri sui grandi numeri.

La famiglia media, secondo i rapporti di Federconsumatori, con un consumo di 1.400 metri cubi di gas, potrebbe ottenere un risparmio di appena 50-75 € all’anno. Cifra non di certo da buttare, ma altrettanto sicuramente non fondamentale.

Per ottenere questo rimborso l’utente dovrà firmare la petizione su Change.org  e/o compilare il modulo per la richiesta di rimborso. Sarà poi da inviare via raccomanda A/R all’indirizzo ufficiale dell’Enel.

E in Italia come va?

ise, accise in aumento enel

Facendo un simpatico confronto con i gestori europei, meraviglia, l’Italia è agli ultimi posti di convenienza. Questo non stupisce, soprattutto considerato che il declino dello Stato e della Politica  influiscono negativamente sull’intera economia.

E questo sarà presto un circolo vizioso nel caso della conferma di tale illegittimità.  Sarà proprio l’erario a pagare i rimborsi ai cittadini, andando a impoverire sempre di più le casse statali.

Fortunatamente il mercato oggi è abbastanza libero da accogliere nuovi e migliori fornitori di servizi energetici.

Uno di questi è uBroker, primo servizio che con il progetto ZERO si propone di:

  • abbassare le bollette nel tempo ai propri clienti
  • azzerarle agli utenti attivi nella promozione del marchio

E questo non solo di luce e gas, ma anche telefono e internet! A volte cambiare è semplicemente la soluzione migliore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *