Come non pagare le bollette? Facile: passa a uBroker!

non pagare bollette, ubroker

Non Pagare le Bollette da oggi è possibile con uBroker: guardare per credere

Il segreto per non pagare più luce e gas? Passare a uBroker e azzerare le bollette aderendo al progetto ZERO!

Siamo sempre più numerosi. Anche a non pagare le bollette!

Pubblichiamo, con grande orgoglio, alcune delle decine di foto che ci avete inviato delle vostre bollette a ZERO.
Migliaia di euro risparmiati, invitando gli amici più stretti: un risultato ECCEZIONALE.

Azzera anche tu le tue bollette e inviaci le foto del tuo grande traguardo personale.
Insieme stiamo scrivendo la storia delle Utilities, finalmente il cliente è diventato protagonista!

Grazie ai nostri clienti per aver scelto di essere parte di questo meraviglioso progetto.

non pagare le bollette uBroker_6 uBroker_5 uBroker_4 uBroker_3 uBroker_2 non pagare le bollette

L’ARERA ha deciso, via libera ai ritocchi delle tariffe

Aumenti bollette luce e gas

L’ARERA, Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, ha deliberato i nuovi aumenti delle bollette a partire dal mese di Ottobre.

Se c’è una cosa che l’Italia non è mai stata storicamente in grado di fare, dal 1946 ai giorni nostri, è dare un taglio ai rincari, di qualsivoglia natura essi siano. Ottobre inizia recando con sé una notizia poco piacevole: quasi il 4% sarà il tetto previsto per l’aumento dei costi medi mensili di bollette di luce e gas. Lo stabilisce l’Autorità Garante per l’Energia e il Sistema Idrico.

A costare di più sarà l’energia elettrica, seguita a ruota dal gas metano. Le motivazioni che hanno condotto a ciò vanno principalmente individuate nell’esagerato caldo dei mesi di giugno e luglio scorso per quanto riguarda la corrente elettrica, che hanno prodotto maggiori sollecitazioni agli impianti di fornitura. Per quanto riguarda il metano, l’incremento dei prezzi all’ingrosso ha fatto la sua parte.

Vi è ancora un dato in più da considerare: da oltre un anno a questa parte, i prezzi in bolletta sono calcolati non più in funzione di quelli di lungo periodo, bensì di quelli a breve periodo di mercato, divenuti molto più convenienti grazie alla liberalizzazione e alla conseguente guerra dei prezzi che ne è scaturita.

Per questo motivo uBroker ha scelto di percorrere una nuova strada! Garantire il risparmio assoluto ai propri clienti con il gruppo di acquisto ZERO. Per maggiori informazioni scrivi a contact@scelgozero.it

L’esorbitante bolletta di Montecitorio

La Camera dei Deputati

Troppe lampadine accese nelle sale dei deputati?

Non bastano le amare sorprese in formato bollettino postale e conti da pagare che i cittadini italiani si vedono recapitare. Ci mancava venire a conoscenza anche dell’immenso salasso che i contribuenti italiani subiscono per li mantenimento dei costi del Governo.

Sebbene la Camera dei deputati provi a tagliare le bollette di acqua, gas ed elettricità, quest’anno Montecitorio spenderà quasi 5 milioni di euro. Un importo enorme, che si tenterà di far calare, considerato anche il fatto che alcuni palazzi sono stati dismessi, e pertanto ormai privi di personale e relative utenze.

Ma c’è di più. A Montecitorio hanno recentemente istituito un apposito comitato, il cui compito è quello di cercare di individuare al più presto soluzioni per arginare e contenere il fenomeno degli sprechi e degli esuberi energetici. Oltre a tagliare, parole sempre in bocca agli uomini della politica, ma di fatto di difficile attuazione, si ipotizzano nuove strade per far fronte al fabbisogno energetico dei luoghi del potere: una di queste parrebbe coincidere con l’installazione di pannelli solari sui palazzi del governo, ammortizzando la spesa in bilancio con i risparmi ottenuti e previsti nel capitolato del medesimo.

Se tutto ciò avrà attuazione concreta, ciò equivarrà a una riduzione di fatto di spesa per la vita delle attività della Camera pari all’incirca al 20% in meno, rispetto alla gestione attuale.

Tuttavia potremmo suggerire all’esecutivo di vagliare anche altre soluzioni di efficientamento: ad esempio passare a uBroker ed entrare nel progetto ZERO, azzerare la bolletta tra tutti i parlamentari ed il personale di servizio sarebbe un gioco da ragazzi e questi 5 milioni potrebbe servire per scopi ben più nobili!

Torino sempre più sportiva, gia’ pronta per il 2015

Royal Half Marathon

La maratona di torino ha avuto il supporto di tutto lo staff ZERO

Domenica scorsa si è svolta a Torino la quinta edizione della Royal Half Marathon: è stata una giornata magnifica, ricca di momenti di incontro, una giornata all’insegna dello sport e della
beneficenza.
Un successo grandissimo grazie alla grande partecipazione di 1600 iscritti dei quali 1200 in gara per la mezza maratona: grande merito va al percorso scelto, un paesaggio mozzafiato, capace di regalare veri e propri “scatti”della città e dei suoi dintorni.
La gara ha avuto luogo a partire dalle ore 10.00 nella splendida cornice di Piazza Vittorio dove, alla fine della corsa, si è svolta la consegna dei premi: Zero ha voluto sostenere questo evento assieme a molti altri partner tra cui Mc Donalds, VisioTrade, San Paolo, Monge, ognuno dei quali ha dimostrato grande interesse e partecipazione.
Il vincitore della corsa è stato Luigi La Bella, che già dal nono chilometro aveva lasciato indietro tutti gli altri corridori, tagliando il traguardo dei 21,097 chilometri in 1h12’51”.
Tra le donne invece si è imposta Stefania Canale in 1h25’39”.
La gara breve (6 km non competitivi) ha visto l’affermazione nella prova maschile di Massimo Marano e tra le donne si è invece imposta Giulia Zappacorta.
Infine, la Monge Pet Race (6 km non competitivi), riservata ai nostri amici a quattro zampe è stata vinta dal cane di Mario Caserta, “Freccia“, un levriero di due anni.
A tutti i vincitori e partecipanti vanno le nostre congratulazioni e ringraziamenti perché senza di loro questa giornata non si sarebbe potuta svolgere.
La nostra promessa è quella di essere sempre in prima linea per sostenere e condividere i nostri valori.
Grazie a tutti per la partecipazione!

GUARDA LA NOSTRA GALLERY SU FACEBOOK